Visita d'istruzione in Valle d'Aosta

Mercoledì 30 aprile i ragazzi delle prime e delle seconde si sono recati in visita d'istruzione in Valle d'Aosta, accompagnati dalle professoresse Stefania Marcelli, Carla Novello e Anna Ferrero.

Qualche inconveniente iniziale e il cattivo tempo mattutino non hanno guastato la gita; nel pomeriggio un sole caldo ha finalmente accompagnato la passeggiata per le vie del centro di Aosta.

Gli allievi e i docenti si sono recati dapprima al Caseificio Fromagerie Haut Val d'Ayas a Brusson, dove hanno potuto assistere alla lavorazione del latte per la preparazione dei formaggi.
Successivamente, dividendosi in due gruppi, hanno visitato le stanze del castello di Fénis, dove sono raccolti mobili valdostani del XV e XVI secolo. Contrariamente agli altri castelli costruiti per scopi bellici e difensivi, questo maniero non è situato sulla sommità di un promontorio, ma sul colmo di una lieve collinetta, in una conca di prati e boschi. Già l'ubicazione denuncia che il poderoso apparato difensivo è un allestimento scenico; infatti non ha mai subito attacchi e assedi di sorta. La sua funzione è stata esclusivamente quella di sede prestigiosa dei Challant del ramo Fénis.
I ragazzi sono stati particolarmente colpiti dagli affreschi che decorano la parete sovrastante lo scalone che porta ai piani superiori.

Dopo aver consumato un veloce pranzo al sacco nell'area attrezzata del Castello di Fénis, la comitiva è partita per raggiungere, con il pullman, la città di Aosta, dove è stata accompagnata da una guida turistica precisa e cordiale alla scoperta dei principali monumenti e siti di interesse storico-archeologico, tra cui la cattedrale dedicata a Maria Assunta e a Giovanni Battista, la Collegiata dei Santi Pietro e Orso, l'anfiteatro romano, la Porta Pretoria.
Dopo un'ora libera, nella quale gli allievi si sono finalmente potuti dedicare allo shopping, è giunto il momento di intraprendere il viaggio di ritorno.

A. F.