Un albero di nome "ATtiglio"

Venerdì 21 novembre, una giornata soleggiata ha fatto da sfondo alla messa a dimora di tre alberi lungo la via che costeggia la Chiesa di San Rocco. I tre tigli erano i primi piantati in occasione dell'iniziativa "Adotta un albero", promossa dal Comune di Portacomaro, in collaborazione con Legambiente e l'Ordine dei Dottori Agronomi e il Collegio dei Periti Agrari della Provincia di Asti.

Scopo dell'amministrazione è reimpiantare i secolari tigli abbattuti per motivi di sicurezza; purtroppo, per motivi di natura economica che da qualche anno a questa parte attanagliano in particolar modo i piccoli centri, il Comune ha chiesto la collaborazione dei cittadini: chiunque voglia, può, con un contributo di 50 euro, adottare una pianta; ognuna di esse sarà catalogata e provvista di un cartellino su cui saranno indicati il donatore ed eventualmente la persona a cui si intende dedicarla.

Anche i ragazzi hanno voluto aderire alla campagna con le loro offerte; i tre alberi messi in posa nella Giornata dell'Albero erano intitolati rispettivamente alla Scuola dell'Infanzia, alla Scuola Primaria e alla Scuola Secondaria di Portacomaro.

Gli allievi hanno potuto scegliere il nome della pianta, il che li ha entusiasmati; realizzando un ottimo calembour, degno dei migliori retori, il "nostro" albero si chiama infatti "ATtiglio", ossia tiglio della provincia di Asti!

A. F.