Viaggio studio a Cap d'Ail

Lunedì 18 maggio, i ragazzi delle seconde, accompagnati dalle professoresse Chiara Avellino e Anna Ferrero, alle 8.30 circa, sono partiti dalla piazza di Portacomaro per il soggiorno studio al Centre Méditerranéen d'études françaises di Cap d'Ail, cittadina francese a pochi chilometri da Ventimiglia.
Ḕ difficile esprimere con parole l'ambiente incantevole da mozzare il fiato in cui si sono trovati da subito immersi i ragazzi: una vera oasi di verde e di bellezze naturali, di pace e tranquillità, affacciata su uno splendido paesaggio marino
Dopo aver posato le valigie nelle proprie camere e consumato un veloce pranzo al sacco, gli allievi nel pomeriggio si sono recati a piedi alla vicina Monaco e poi a Montecarlo, ammirando non soltanto i monumenti pieni di storia, ma anche le auto lussuose che sfrecciavano per le strade e gli yacth ormeggiati presso il lungomare.

La sera i ragazzi hanno assistito agli spettacoli in lingua francese e italiana preparati da altre scuole, nell'ambito delle Serate Cocteau organizzate dal centro. Prima di ritirarsi nelle proprie camere, gli animatori del centro hanno preparato deliziose gaufres alla nutella.

Il giorno seguente, dalle 8.30 alle 14.30, gli allievi sono stati divisi in due classi per seguire il corso di Francese; il pomeriggio, si sono recati in treno a Nizza, cittadina molto elegante, che ha dato i natali a Giuseppe Garibaldi, ricca di testimonianze storiche dei vari secoli.

Dopo esser rientrati al centro e aver cenato, i ragazzi hanno visto in Sala conferenze un film in francese; in seguito, approfittando di una serata discoteca organizzata per un'altra scuola in partenza, si sono potuti scatenare in balli e danze.

La mattina del 20 si sono tenute le ultime ore del corso e la consegna degli attestati di frequenza nell'anfiteatro all'aperto del centro, con tanto di foto ufficiali.

Nel pomeriggio, i ragazzi si sono recati in autobus a Villefranche, un altro delizioso paese marino e hanno visitato due mostre (una di pittura, l'altra di ceramiche e statuine riproducenti personaggi del Medioevo).

Dopo la cena, i ragazzi hanno giocato a calcio con l'animatore tedesco German, il cui fascino non ha lasciato insensibili le nostre allieve. Era anche, purtroppo, l'ultima sera a Cap d'Ail e, grazie all'intervento di Denis, il responsabile della caffetteria, gli allievi hanno potuto godere di un'altra serata discoteca e, per tale occasione, le ragazze erano vestite molto elegantemente.

Un temporale notturno ha modificato i piani dell'energica e instancabile camminatrice Chiara Avellino, che aveva progettato di far divertire i ragazzi in una spiaggia della cittadina; subito è stata trovata una valida alternativa, una passeggiata a Monaco.

Alle 14 è arrivato il pullman a riprendere i gitanti che, con grande nostalgia e rammarico, hanno lasciato il centro.

Nel pomeriggio, la visita è finita in bellezza con altri due luoghi affascinanti, per motivi diversi: il giardino botanico di Eze e la fabbrica di profumi Fragonard.

Gli allievi, entusiasti della bella esperienza, sono arrivati a Portacomaro verso le 19.30.

Anna F.