1914-1918. L'inutile massacro

Durante la prima settimana di lezioni, le professoresse Durando e Ferrero hanno accompagnato gli allievi di terza a visitare la mostra itinerante "1914-1918. L'inutile massacro", curata dalla ricercatrice e storica Nicoletta Fasano dell'Israt di Asti e allestita nella Casa dell'Artista di Portacomaro d'Asti.

Il percorso della mostra intende illustrare la dimensione umana dei soldati: vengono infatti sottolineati gli aspetti meno noti della vita di trincea, insieme a tre caratteristiche sostanziali dell'evento: il complesso intreccio di una guerra tra tradizione e innovazione tecnologica, la grandezza dei numeri della prima vera guerra di massa della storia e la forte caratterizzazione industriale del conflitto.

Il percorso si articola nelle seguenti parole chiave: armi, soldati, trincee, giustizia militare, prigionieri, paesaggi, scritture, ritorni, monumenti, militi ignoti.

Attraverso fotografie, brevi testi, citazioni da opere letterarie e da fonti di memorialistica, il visitatore è accompagnato in un viaggio virtuale tra le trincee, adottando il punto di vista del fante immerso nel fango.