Visita d'istruzione delle classi terze a Valencia e Barcellona

Il primo maggio, in orario antelucano (4.30 di mattina), i ragazzi delle terze, accompagnati dalle professoresse Chiara Avellino e Maria Teresa Nuvoli, sono partiti in pullman dalla piazza del tamburello di Portacomaro alla volta della Spagna.

Visto il lungo tragitto, erano previste tappe anche in cittadine francesi; la prima di queste è stata Arles, città i cui monumenti romani, nel 1981, sono stati iscritti nell’elenco del Patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco e dove, per un periodo, ha soggiornato il celebre pittore Van Gogh.

Un’ulteriore sosta è stata effettuata ad Aigues-Mortes, dal cui porto Luigi IX partì per la settima e l’ottava crociata.  Il viaggio è proseguito fino al raggiungimento dell’hotel, a Lloret de Mar, a 70 km da Barcellona.

Il giorno dopo, dopo aver consumato la colazione, l’intera comitiva si è diretta a Valencia, terza città della Spagna, equidistante da Madrid e da Barcellona (circa 350 km), dove si è fermata fino al giorno successivo. Numerosi i monumenti visitati, tra cui la famosa Cattedrale e il Palau de la Generalitat.

Il quarto giorno è stato dedicato alla visita di Barcellona. Gli studenti sono saliti sulla collina Montjuic, per godere della magnifica vista su tutta la città e sul suo porto, hanno visitato lo Stadio Olimpico e il Poble Espanol, passeggiato per le Ramblas, ammirato gli edifici architettati da Gaudì, nonché la Sagrada Familia.

Dopo il pernottamento a Lloret de Mar, il 5 maggio è iniziato il viaggio di rientro, con sosta alla cittadina di Avignone.

I ragazzi sono rimasti entusiasti di quanto visto e del tempo trascorso insieme con i loro compagni.


 




A.    F.