Noi ci raccontiamo così - Laboratorio lettura e scrittura

Lunedì 4 giugno 2018 i ragazzi di quinta hanno messo in scena un reading musicale" Noi ci raccontiamo così" che ha chiuso in bellezza, e con  soddisfazione di tutti, l’anno scolastico.Davanti ai numerosi intervenuti: il dirigente scolastico Ferruccio Accornero, le insegnanti, Milena Audenino, i genitori, i fratelli e i nonni, i ragazzi si sono esibiti nella lettura di loro testi e d esibiti in numerosi canti, accompagnati con la chitarra della maestra Silvia.  
Clicca per scaricare la pubblicazione"Noi ci raccontiamo così" è anche la pubblicazione realizzata a conclusione  del laboratorio di lettura e scrittura, condotto da Milena Audenino.
(Clicca sull'immagine della prima pagina per leggere e scaricare il nostro testo -3.5Mb)

Descriviamo il laboratorio
PRIMA FASE: VIAGGIO AL CENTRO DEL LIBRO
Si tratta di presentare ai ragazzi un libro particolare che favorisca l’evocazione di vissuti ed emozioni.
Ogni incontro, in cui l’adulto legge, è un viaggio che trasporta all’interno del libro per scoprirne stile, lessico, personaggi, trama, ma soprattutto emozione e analogia col proprio vissuto, sollecitando di volta in volta il piacere di entrarvi.
Il libro utilizzato è scelto in modo personalizzato, adattato alla classe e alle esperienze di gruppo già affrontate.
Nell specifico è stato scelto “Il sognatore - storia del ragazzo che diventò Pablo Neruda” di Pam Muñoz Ryan & Peter Sis, Mondadori Editore
Sinossi:
“Reyes Neftalì ha otto anni. È un bambino malaticcio, timido e goffo, che vive all'ombra di un padre duro e incontentabile. Ipnotizzato dal mondo e dalla natura che lo circondano, Neftalì ha una grande dote che riesce a estraniarlo dall'oppressione paterna: la fantasia. Ma il padre José, caposquadra in ferrovia, insiste: vuole che il figlio faccia un lavoro sicuro e prestigioso, magari potrebbe diventare un medico o un dentista, e per questo lo sgrida in continuazione. Ostile a ogni forma di cultura, osteggia anche il figlio più grande, che vorrebbe studiare al conservatorio, e la moglie, che ama i libri e li legge ad alta voce a Neftalì. Ma c'è un momento nella vita di alcuni ragazzi in cui il loro cuore cresce, ma non abbastanza per contenere le emozioni, i sentimenti e le passioni. Quando esprimerli diventa una necessità più nessuno può fermarli, e loro diventano poeti. Reyes Neftalì è Pablo Neruda e questa è la sua storia.”
 
SECONreading musicale " Noi ci raccontiamo così"DA FASE  - ESPRIMERE SE STESSI NEL PROCESSO DI SCRITTURA
Nel proprio banco o nella propria cameretta, su foglio protocollo, scrivere una propria esperienza simile a quella letta, sia nell’emozione sia nel pensiero sia nella situazione.
Nell’incontro successivo si  raccolgono i fogli.
Al termine della lettura del libro, raccolte molte impressioni scritte, l’animatore assembla i testi dei ragazzi.
Ne risulta una raccolta di riflessioni rivelatrice del mondo dei ragazzi stessi che potranno utilizzarla per dare vita ad una rilettura di scambio, di riconoscimento, di approfondimento.
( dalla relazione di Milena Audenino)
Documenti:
Scarica questo file (Così ci raccontiamo illustrato-min.pdf)Noi ci raccontiamo così3687 Kb