Scuola Primaria di Portacomaro

For Fun 3

Progetto per il potenziamento linguistico di lingua inglese

Aperto agli alunni delle classi quinte e svolto in orario extrascolastico pomeridiano.

L’intento è stato quello di integrare il programma curricolare con un training specifico di attività che, ripetendosi nella struttura

ma variando nei contenuti, ha rinforzato la preparazione degli studenti circa la lingua inglese.

Si sono svolti esercizi di ascolto e comprensione di brevi dialoghi, lettura di domande riferite ad una specifica immagine, scrittura

strutturata e attività di conversazione partendo da immagini date come stimolo.

Sport in classe - Progetto CONI

Verso il mese di febbraio, incaricato dal CONI, è arrivato un esperto di

motoria.

Matteo Risso,

corporatura minuta e

sorriso facile, è  
riuscito

a condurre 
con polso

fermo e mano leggera i

bambini su un percorso motorio e propedeutico ai vari sport

dimostrandosi un supporto importante all'attività didattica. 

L'ultimo giorno di scuola le attività si sono chiuse con una serie di "stazioni" di gioco contemporanee organizzate e

divertenti.






























Psicomotricità

Progetto consolidato, inserito da molti anni nel percorso di continuità con la

scuola dell’infanzia.

  Una successione precisa di momenti ha scandito gli incontri:

  * momento iniziale: tutti insieme per

comunicare i propri vissuti ed entrare in relazione

con le 
esperienze personali dei compagni

  * momento del gioco con cuscinoni, teli, palle morbide:

inizialmente con la psicomotricista per imparare l'importanza del "giocare senza far

male agli altri"
e poi 
con i compagni, per migliorare lo sviluppo personale, di gruppo

e la 
capacità di regolazione delle emozioni

        * momento del riposo: piacevole, per imparare ad ascoltare il proprio corpo, il

respiro ed il battito del cuore

        * momento finale: per esprimere,

anche tramite il disegno, i propri sentimenti








Cantascuola - Terzo anno

Anno finale del progetto triennale

Sono state coinvolte le classi 2^ - 3^ - 4^ - 5 ^ per un totale di 88 bambini. 

Gli alunni hanno seguito con interesse le lezioni

dell’insegnante Letizia Giusti che li ha condotti

alla scoperta di ritmi, giochi musicali, filastrocche, canti in diverse lingue e

semplici 
danze con ritmo di mani e piedi.

Li ha guidati all’esercizio dell’ascolto di brani musicali, alla giusta

intonazione di canti e all’esecuzione di canoni a 2 e 3 voci.


  Il corso ha visto anche la conoscenza di canti di tutto il mondo:

  Corea, Australia, Cuba, Africa, Caraibi, Russia, Israele, Sud – Africa,

  Inghilterra, U.S.A., Ungheria e Giamaica.





  Il percorso attuato è

sfociato - in

collaborazione con la

Banda della Scuola secondaria - in un GRANDE CONCERTO FINALE 

                          di canti e musiche .

 


Strefowa: il cibo incontra le scuole per non sprecare il mio futuro

Maggio 2017

Progetto finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea e realizzato gratuitamente nelle scuole del

nostro territorio attraverso l’Agenzia LAMORO di Asti.

Il progetto è stato condotto da due esperte dell'agenzia ed i ragazzi sono stati coinvolti in attività finalizzate a sperimentare azioni

per contenere il dispendio alimentare e sono stati sensibilizzarli all'adozione di comportamenti volti a ridurre lo spreco

del cibo non consumato.

Le attività sono state adattate in base all'età dei ragazzi: nelle classi prima e seconda si è

partiti dal racconto di una storia, nelle classi terza e quinta si è sperimentato il riciclaggio del cibo avanzato, mentre in classe

quarta si è riflettuto sui principi espressi nella "Carta di Milano dei bambini" presentata all'Expo 2015.





Don Pasquale


Tutti all'opera con il progetto Diderot - Ascoltar cantando    

Marzo 2017     




Torino - Fondazione Teatro Nuovo - circa 60 minuti di spettacolo

pensato per entusiasmare tutti attraverso un mix di danza, 

canto, recitazione e momenti di interazione tra i nostri

“piccoli” spettatori e gli artisti sul palco

attraverso 
cori, sequenze ritmiche e scene che prevedono l'uso di disegni e oggetti realizzati dai

bambini a scuola. 





Quest’anno è stato messo in scena il

“Don Pasquale” di Gaetano Donizetti
 









Cantascuola - secondo anno

Anche quest'anno, sotto la guida dell’insegnante di canto corale Letizia Giusti, gli alunni hanno seguito

un percorso strutturato di educazione musicale che ha permesso loro di affinare le capacità di ascolto,

di migliorare l’estensione vocale, di destreggiarsi tra ritmi diversi e giochi musicali.

I bambini hanno imparato ad intonare le diverse note

musicali con attenzione alle pause ed alle durate

utilizzando un corretto uso della respirazione.












Ma - soprattutto - hanno capito che collaborare e "sentire

l'altro" è il segreto per una buona riuscita del brano

musicale (e non solo...)

Il percorso attuato è sfociato in uno spettacolo natalizio

ed un grande concerto dedicato alla Festa della

Repubblica che si è svolto in collaborazione con la Banda di

Portacomaro.


Lo zingaro barone

Tutti all’opera con il Progetto Diderot - Ascoltar cantando

aprile 2016

Il 19 aprile 2016 tutti gli alunni della Scuola Primaria hanno assistito alla rappresentazione dell'operetta di J. Strauss,

"Lo zingaro barone", presso il Teatro Nuovo di Torino, grazie al Progetto Diderot.

Come nelle precedenti edizioni il Teatro Nuovo di Torino ha proposto agli alunni un genere per loro insolito, adattando trama e linguaggio alla sensibilità ai piccoli spettatori.

Musiche in diretta dell’orchestra, atmosfera colorata, costumi intriganti, trovate sceniche divertenti



112 - Carabinieri

maggio 2016 - Visita alla Caserma dei Carabinieri di Asti

calsse seconda 

... Eravamo molto eccitati ma, appena è arrivato il Maresciallo Lagna, ci siamo zittiti…

... il Comandante ci ha spiegato che avere confidenza con un carabiniere è giusto perché aiuta a parlare con loro e a risolvere meglio i problemi … 

ci hanno accolti e parlato dei compiti che svolgono: proteggere le persone, far rispettare le leggi, rispondere alle chiamate dei cittadini.

 ... il Comandante ci ha detto che cosa fanno i Carabinieri e com’è divisa la caserma. Ci ha portato a vedere le sale operative, con i computer, i telefoni e i monitor che controllano le celle.

 ... le celle sono piccole stanze con le porte antisfondamento e la grata alla finestra.

 ... la cosa che mi è piaciuta di più?
È stato andare sulla macchina… ma anche quando abbiamo fatto le foto con i cappelli dei Carabinieri è stato divertentissimo

... saliamo per fare un giro con la macchina e dentro cerchiamo dove si accende la sirena… eravamo tutti molto contenti

... nella macchina ho visto un paio di manette luccicanti…

... mi ha colpito vedere come si vestivano un tempo: un cappello alto e piumato e tantissime mostrine sull’uniforme.
Un altro interessante cappello era quello degli studenti a forma ondulata (che ho visto nell’ufficio del Capitano)

... sono rimasto colpito dai tanti modellini di caccia, elicotteri, carri armati, macchinine… 

 Gli alunni di classe seconda 

Fiabe per crescere sereni

Aiutare i bambini a riconoscere e gestire le proprie emozioni

a.s. 2015-2016

Classe terza

Le fiabe - accuratamente scelte, in collaborazione con le insegnanti, per veicolare

messaggi su diversi temi relativi a crescita e identità:

diversità, fiducia, gentilezza, desideri, frustrazione … -

sono state utilizzate come strumento privilegiato per entrare in contatto con la

sfera emotiva dei bambini, con l’intento di portarli a divenire più consapevoli nel riconoscere,

comprendere e gestire le proprie emozioni.

Tutti si sono lasciati coinvolgere nelle vicende narrate, si sono cimentati in

giochi e mini-rappresentazioni teatrali, hanno prodotto disegni e…

hanno cominciato a riflettere su alcune modalità personali e collettive

di relazione, sull’immagine di sé, sull’idea di famiglia,

sulle cose che si dicono o che ci vengono dette… 




 

Nontiscordardimè: “inizia a cambiare il mondo, a partire dalla tua classe.”

Diventa sempre più difficile, in questo tempo noncurante, passare da un pensare singolare ad un pensare collettivo; è diventato faticoso sostenere azioni e pensieri che tengano conto non solo dell’individuo ma anche della collettività in cui si vive.
È difficile anche a scuola, dove pure corre l’obbligo di imparare/insegnare a diventare comunità superando il pensiero egocentrico proprio dei piccoli, così influenzabili e così influenzati dalle circostanze e dai fatti del mondo odierno che spingono ciascuno di noi a ritirarsi nel proprio angolo.

Nella scuola primaria di Portacomaro ogni anno adottiamo almeno un’iniziativa che si possa realizzare con l’aiuto di bambini e genitori, un progetto dedicato alla nostra scuola in modo da viverla e sentirla più nostra.

L’operazione di primavera Nontiscordardimé di Legambiente ci ha spesso offerto spunti interessanti. 


Negli anni passati abbiamo sistemato la biblioteca dei bambini e il laboratorio ambientale, abbiamo dipinto su grandi teli i cinque elementi, abbiamo fatto 100 e più disegni sulla bellezza della diversità... 


Quando quest’anno abbiamo letto l’invito che iniziava con: “La tua aula è grigia e sporca? Servirebbe proprio una bella pulita e un tocco di colore per svecchiare l’ambiente?”
abbiamo pensato: “L’hanno scritto apposta per noi! …e per la nostra scuola - classe 1906! -”.

Ne abbiamo parlato nelle programmazioni, nel consiglio di interclasse e abbiamo chiesto un contributo al Comune per il materiale.


Attraverso i rappresentanti dei genitori, via sms e mail è stato diffuso l’invito a partecipare poi, organizzata su tre turni una squadra di
volontari, con la consulenza e il prezioso aiuto di papà Rondinelli - decoratore -, sabato mattina siamo entrati nella scuola e in tre mezze giornate l’abbiamo pitturata e ripulita per riconsegnarla, trasformata, lunedì mattina ai bambini. 



L’invito “Colora la tua scuola di bello, falla brillare di entusiasmo e partecipazione. 

Ripensala più accogliente e sostenibile”  è stato pienamente accolto.
 
 
 

Cantascuola

2014/'15 -

La scuola primaria di Portacomaro ha aderito al percorso "Cantatutti": progetto corale regionale - di durata triennale - proposto dall'Associazione Cantascuola di Torino e finanziato dalla Compagnia di San Paolo dedicato a Istituti collocati in Piemonte e fuori dal comune di Torino. 


Essere al mondo - 2015

2014/'15- Laboratorio di psicomotricità


Ormai divenuto un punto fermo nell'organizzazione delle attività didattiche della Scuola primaria di Portacomaro,

il Laboratorio di psicomotricità ha coinvolto le classi  prima e seconda. 
I bambini si confrontano - giocando -  con nuove modalità di relazione tra pari e nel

gruppo; utilizzano simboli; costruiscono "case" sempre più solide; ragionano su

regole condivise e spazi individuali.

Portiamo i bambini all’opera

Marzo 2015 - Progetto Diderot
Dopo la Cenerentola dell’anno scorso, giovedì 5 marzo 2015, tutti gli alunni della primaria, grazie al Progetto Diderot,

sono riusciti ad assistere, per la seconda volta, ad una rappresentazione operistica.

Quest’anno è stata
“La figlia del Reggimento” di Gaetano Donizetti a dare ai bambini la possibilità di calarsi in

un’atmosfera 
ricca di colori, musica e armonia.  
Onore al merito per il Teatro Nuovo di Torino che è riuscito a trasformare l’opera, non facile,

in una storia con una trama e un linguaggio accessibile anche ai piccoli

spettatori.