Scuola Primaria di Portacomaro

E- Clarus... Sperimentiamo

2014/'15 - Progetto E-Clarus
Le classi quinte sperimentano all'aperto il funzionamento della loro invenzioni su fonti energetiche sostenibili.

Yamabanda

Musica Maestre! - 2015 

Per il terzo anno consecutivo è proseguito il progetto “Musica maestre!” svolto in collaborazione con la Banda Comunale di Portacomaro.

In particolare quest'anno l'attenzione si è focalizzata sulla creazione di una banda formata interamente da bambini con un'età compresa tra gli 8 e gli 11 anni.

Il gruppo, composto da più di 30 elementi ha inziato il suo percorso nel mese di novembre con un incontro settimanale suddiviso in due momenti: una prima parte di lezione di circa 45 minuti per gruppi di strumenti seguita poi da altri 45 minuti di lezione collettiva.

Gli strumenti sono stati messi a disposizione dei piccoli musicisti dalla Yahama che da anni promuove attività di questo genere in tutta Italia.

  La Yamabanda, questo è il nome scelto dagli stessi bambini, si è esibita in due lezioni aperte:
  una a Canelli in occasione della manifestazione “Cantine   aperte” e una presso lo spazio d'arte “Mago povero” di   Scuzolengo come conclusione delle attività per il    corrente anno.

 La Yamabanda non andrà in ferie poiché nel periodo  estivo sono stati calendarizzati alcuni incontri a cui  potranno partecipare anche coloro che si avvicinano  per la prima volta alla musica e vogliono provare  l'esperienza di prendere in mano un vero strumento  musicale e provare a suonarlo.

Calendario estivo 2015 

                                                                        ore 14.30 -17.30 presso la Casa della Musica di Portacomaro

                                                                                 22 luglio - 24 agosto - 10 settembre - 24 settembre

Festival della Scienza - Portacomaro primaria

Giugno 2015 - Festival della Scienza


 In occasione del “Festival della Scienza” le classi quinte di Portacomaro hanno  potuto illustrare il lavoro svolto quest’anno, a prosecuzione del Progetto E-CLARUS (in collaborazione con il Politecnico di Torino), che aveva preso avvio  nell’a.s. 2013-14. 


 L’argomento trattato è stato quello  del risparmio energetico e dell’utilizzo di  fonti rinnovabili.

I bambini, durante la festa, hanno potuto mostrare ai visitatori le loro invenzioni e raccontare la storia “Edison e la Talpa” da loro ideata per spiegare i diversi oggetti capaci di funzionare esclusivamente grazie alle energie sostenibili:

 • la “balloon machine”: la macchinina che funziona solamente grazie all’aria che fuoriesce da un palloncino gonfiato tramite una cannuccia;

 • pizz-hot: il fornetto solare capace di scaldare gli alimenti utilizzando pura energia rinnovabile;

 • gru-air: la gru capace di sollevare piccoli carichi utilizzando solo l’energia eolica;

 • le girandole: un gioco divertente e sostenibile!

I ragazzi si sono dimostrati orgogliosi delle loro creazioni e competenti nel rispondere alle domande dei numerosi visitatori … proprio come dei veri scienziati!

Biodanza

2015 - Biodanza


Con la collaborazione della professoressa Susanna Ponzone dell'Associazione L'Airone, le ragazze ed i ragazzi delle classi quinte hanno svolto un percorso di biodanza

sul tema: "Biodanza e i gesti della pace“

Scacco matto!

Febbraio - aprile 2015 - Corso di scacchi

Anche quest'anno le classi terze, quarta e quinte hanno seguito il corso di scacchi con gli esperti del Circolo Sempre Uniti di Asti.

Il percorso è culminato con la partecipazione di una squadra mista degli alunni di quinta alla fase regionale dei giochi sportivi studenteschi di scacchi, svoltasi a Cuneo il 14 aprile.


I piccoli campioni si sono classificati al terzo posto.

Da noi... a Papa Francesco

8 giugno 2015 - Incontro con il Vescovo di Asti



Tutti gli alunni della scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di Portacomaro hanno incontrato il Vescovo di Asti per consegnargli disegni, poesie, pensieri da far pervenire a Papa Francesco in occasione della sua visita a Torino, con l'auspicio e l'invito che presto venga a visitare il paese dei suoi avi.

Esame "starter"

18 giugno 2015  -  Cambridge Young Learners English Starters

Con molta serietà e un bel po' di agitazione, gli alunni delle classi quinte hanno affrontato l'esame Cambridge Young Learners English Starters.

Festa dell'albero - Scuola primaria Portacomaro

Novembre 2014 - Festa dell'albero

Il 21 novembre 2014, in rappresentanza della Scuola Primaria di Poratacomaro, gli alunni della classe quinta hanno incontrato                            il Sindaco Walter Pierini in occasione della "Festa dell'albero" e hanno letto poesie per la piantumazione del "nostro" tiglio.





Festa dell'albero

Novembre 2014 - Festa dell'albero



Nontiscordardimè

                      Giugno 2014 - Operazione bellezza Nontiscordardimè

                          “La scuola è un importante bene comune, un laboratorio che produce e diffonde bellezza, un luogo primario per la formazione alla cittadinanza e la sperimentazione della convivenza civile e un presidio di qualità del territorio.”
                                                                (dal documento di Legambiente)

Con i bambini abbiamo riflettuto su come sono fatti, come si sentono o si vedono e sulle loro diversità.
È diventato evidente che si è tutti differenti e, non per questo, meno interessanti come persone.



Esta bien ser difererent

It's ok to be different

Va bene essere differenti

...è bello, va bene, la diversità è un valore...

Leggi tutto: Nontiscordardimè

Pentagrammi fantasiosi

Aprile 2014 - Spazio d'arte Mago povero

Ci siamo recati allo Spazio d'Arte Mago Povero per poter vedere come si costruisce e come funziona un laboratorio teatrale permanente.

L'insegnante che ci ha accompagnati non ci aveva anticipato nulla e non sapevamo neppure che avremmo dovuto lavorare con alunni della scuola primaria (la stessa che ho frequentato io).

Il laboratorio è stato divertente, ma anche produttivo; abbiamo lavorato in gruppo con i bambini e, con pochi fogli e un po' di fantasia, li abbiamo aiutati a costruire semplici "PENTAGRAMMI FANTASIOSI".



L'ambiente particolare riesce a catturare molto l'attenzione; quando si entra nel capannone è come se si entrasse in un mondo magico, un mondo capace di esistere solo nelle fiabe .









Sono rimasta colpita dalla frase pronunciata da Tonino Catalano:
"I BAMBINI VOGLIONO DIVENTARE GRANDI,
MA I GRANDI HANNO PAURA DI USARE LA PROPRIA FANTASIA"
.

E' stata una bella esperienza lavorare con i bambini e, in particolare per me, ritrovare le mie insegnanti con le quali ho trascorso cinque anni indimenticabili.

Eleonora Bortot - tirocinante all'Istituto Monti di Asti ed ex-alunna della scuola Primaria di Portacomaro

Occasioni da prendere al volo

Marzo 2014 - Progetto Diderot - Cenerentola

Occorrono attenzione, pazienza prontezza di riflessi e una dose di flessibilità per acchiappare le occasioni del Progetto Diderot: incontri, spettacoli, laboratori gratuiti che la Fondazione CRT, da qualche anno, offre alle scuole piemontesi.
   Sono spunti che, inseriti nel lavoro didattico, aprono la strada a stimoli nuovi e contagiosi.
Quest’anno è stata la volta di Tutti all’opera.
 Prima parte a scuola: un laboratorio “di riscaldamento” su Rossini, la sua vita, la sua musica, poi lo  spettacolo al Teatro Nuovo di Torino.
Quando ci verrebbe in mente di portare i bambini all’opera?
Quanti i genitori, gli insegnanti che si sentono di farlo?
 

La storia di Cenerentola, già rivista da Rossini, è stata ancora una volta modificata per  raggiungere il pubblico dei bambini e dei ragazzi.
 
Leggera nei toni, contenuta nei tempi, ha tenuto i piccoli spettatori fermi nelle poltrone per un’ora e mezza.


Un’opportunità per avvicinarsi alla cultura classica, aiutata -probabilmente
senza averne l’intenzione- anche dal piccolo schermo che negli ultimi anni
ha proposto contaminazioni diverse fra spettacoli, video musicali e concerti.

“Vivo meglio” - LABORATORIO RELAZIONALE

Le animatrici della cooperativa Vedogiovane di Asti, che da anni collabora con la scuola, hanno condotto – nella classe prima – un laboratorio di tipo relazionale centrato su “contaminazioni” positive. Valorizzando affinità e bellezze hanno cercato di lavorare sull’ascolto e sull'accettazione di alcuni singoli rispetto alle relazioni interne.
Si è parlato di modi diversi di comunicare, di stare insieme, di diversità, di barriere e di come poter utilizzare le varie singole capacità per rafforzare il gruppo.

IL PERCORSO
Il laboratorio si è sviluppato in quattro incontri da un'ora e mezza a cadenza settimanale, e puntava ad una progressione dall'accettazione del sé al riconoscimento del gruppo.
Si sono proposte attività e giochi che aiutassero il gruppo ad esprimersi non solo con le parole, ma anche con il disegno, la manualità, il racconto interpretato e la teatralità.
Creando un “altro” dal “sè” e proponendo attività emotivo/espressive, si è riusciti a tirare fuori quel “non detto” che affaticava il gruppo, senza impedire ai singoli di esprimersi in tutte le loro bellezze.
Con un percorso che portava a conoscersi meglio, soprattutto nelle accezioni positive delle personalità, si è attivato il rituale del “circle time” durante il quale il gruppo aveva l'obiettivo di risolvere problematiche interne trovando soluzioni creative.

Un albero, una fiaba

Un albero, una fiaba. Narrazioni sotto le fronde
L'albero, ciascun albero, ha una fiaba da raccontare.
Amici silenziosi e discreti sembrano limitarsi a osservare il mondo e la storia dall’alto delle loro chiome, ma possono vedere strade … di parole che noi non riusciamo a vedere ma che possiamo ascoltare.
La scrittrice/narratrice Maria Paola Asson, autrice del libro "Alberi Incantati. Fiabe dal mondo - Edizioni Praxis 3", ha accompagnato i bambini in un viaggio di scoperta magico e coinvolgente.
Di albero in albero, narrando fiabe che hanno come protagonista o personaggio un albero tipico del nostro territorio ha illustrato le caratteristiche, le curiosità e gli aspetti culturali di queste maestose creature e l’immenso patrimonio artistico e letterario che hanno ispirato nei secoli.
L’evento promosso in collaborazione con la Biblioteca Civica di Portacomaro - Leggere è da GRANDE 2013 in Nati per leggere - ha avuto luogo presso l’Allevamento “I Pupini” di Portacomaro ed entra a pieno titolo nel progetto pluriennale "Strada facendo" della scuola. Lungo il  percorso, cartelloni con poesie, citazioni, mitologia e fiabe  legate alle specie tipiche presenti: betulla, ciliegio, fico, melo, nocciolo, noce, quercia, sambuco.