Scuola Secondaria di Refrancore "Vergano"

SMS REFRANCORE - Dante in rete

In occasione del Dantedì, gli alunni della classe IIA hanno svolto un un laboratorio di due incontri, al fine di “mettere in scena” e realizzare un filmato dantesco. “Dante in rete”, ideato e presentato da Manuela Filomena Ottaviani, ha la pretesa di conciliare strumenti informatici e web da una parte didattica partecipativa e inclusiva dall’altra. Un detto popolare dice che “la necessità aguzza l’ingegno” cioè fa diventare l'ingegno aguzzo che termina con una punta, aculeato, acuminato, acuto, appuntito, puntuto in modo figurato: che denota acutezza e perspicacia: fantasia sinonimo di acuto, intenso, penetrante, perspicace, sottile, vivo e contrario di ottuso, scialbo, smorto, spento. La necessità è quella che stiamo vivendo ora, il ricorrere ai mezzi informatici e a internet per fare scuola, didattica, per apprendere, senza rinunciare alla didattica partecipativa, inclusiva e accogliente.



SMS REFRANCORE - Si ripete il Progetto “C’è posta per te…”

Imparare a comunicare con le lettere e non solo attraverso i telefonini è uno degli scopi del gemellaggio tra la classe IIA di Refrancore e la IIC di Canelli. Le professoresse Annamaria Tosti di Canelli e Silvia Alessio di Refrancore ripetono per il secondo anno il gemellaggio epistolare che, come dicono le stesse insegnanti, “ha raggiunto il suo obiettivo, quello di insegnare ai ragazzi a comunicare con le lettere e non con gli sms". Il Progetto si propone come un’esperienza di scambio e di relazione tra gli alunni, occasione di stimolo e di arricchimento, al fine di promuovere atteggiamenti di accoglienza, dialogo, ascolto, opportunità di arricchimento e di ampliamento dei propri orizzonti umani e culturali.
La “corrispondenza interscolastica”, utilizzata dal “maestro” di Saint Paul de Vence per ovviare, all’epoca, soprattutto all’isolamento culturale e sociale degli studenti di campagna, in questo delicato momento della pandemia, rappresenta una grande gioia per i ragazzi della scuola. La comunicazione tra pari – rispondere, per esempio, alla lettera di un coetaneo –  è un grande stimolo per imparare a decifrare e comprendere. E quindi a scrivere. Come teorizzava il pedagogista francese, in questo modo gli alunni vengono messi nella condizione di diventare protagonisti e produttori delle loro conoscenze, di scambiarsi esperienze personali, di stringere amicizie a distanza.
La corrispondenza prevede, oltre alla preparazione delle lettere, anche l’elaborazione e la creazione di una serie di materiali accessori che hanno agevolato una maggiore conoscenza e permesso di trovare più punti di contatto con gli “amici di penna”. E l’emozione di utilizzare la corrispondenza cartacea anziché quella digitale, nonostante le difficoltà legate ai lunghi tempi di attesa della prima (soprattutto in tempi di pandemia), ha sviluppato ancor più l’empatia.

SMS REFRANCORE - #CUORICONNESSI

Questo il titolo del libro di Luca Pagliari, che racconta storie di ragazze e ragazzi vittime di bullismo e cyberbullismo.
A partire da questo volume ( disponibile al seguente link https://www.cuoriconnessi.it/libro/) e dalle storie raccontate, Unieuro e Polizia di Stato hanno organizzato un incontro online con migliaia e migliaia di ragazze e ragazzi, per sensibilizzarli su queste tematiche, svoltosi il 9 febbraio in occasione della giornata mondiale per la sicurezza in rete, il Safer Internet Day.
A questo incontro online, dal titolo appunto #CUORICONNESSI, ha partecipato la classe III della scuola secondaria di I grado “Vergano” di Refrancore. Le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato hanno ascoltato testimonianze dirette di vittime del cyberbullismo, ragazze e ragazzi come loro, la cui vita è stata stravolta e rivoluzionata a causa del cyberbullismo. 
Hanno ascoltato la testimonianza di Alessia,  bullizzata a causa della colorazione rossa dei capelli e associata a una ragazza “poco di buono”. Hanno ascoltato la storia di Camilla, che ha avuto il coraggio di denunciare e tornare a vivere. 
All’incontro sono intervenuti il dott. Franco Gabrielli, Capo della Polizia di Stato, la dott.ssa Giovanna Boda, Capo Dipartimento per le Risorse umane, finanziarie e strumentali del MIUR, Giancarlo Nicosanti, Amministratore Delegato di Unieuro e Nunzia Ciardi, Direttrice del Servizio Polizia Postale e delle comunicazioni. Ha moderato l’incontro il giornalista Luca Pagliari.
Le ragazze e i ragazzi hanno seguito con interesse e attenzione, rimanendo colpiti da quello che è successo alle persone che hanno ascoltato, acquisendo maggior consapevolezza sui rischi e le insidie della Rete.

SMS REFRANCORE - Adottiamo uno scrittore!

Anche quest'anno si ripete il progetto "Adotta uno scrittore", proposto dal Salone del Libro di Torino. Il progetto coinvolge la classe seconda e l'autore adottato è Simone Saccucci.  Saccucci lavora con le parole, la musica e il canto, soprattutto in territori periferici (da Scampia a Sheffield, da Guidonia a Edimburgo) con bambini e giovani in situazione di difficoltà, ma anche in ambito universitario tramite seminari e laboratori per futuri educatori e insegnanti.
Tre saranno gli appuntamenti calendarizzati con lo scrittore, tutti on line a causa della pandemia in corso, ma non meno divertenti e significativi per gli studenti. Ogni alunno della classe riceverà una copia de La seconda avventura, edito da Edt-Giralangolo.
Di che cosa parla? La trama propone il tema della fuga come necessità di allontanarsi da quel che sta stretto, di affermare la propria personalità, di sfogare la propria rabbia. Bianca ha sedici anni, un'amica ideale che incontra solo su YouTube, un nodo buio dentro di sé a cui preferisce non pensare - e guida un Tir da 10 tonnellate. Siria ha due nomi e molte vite alle spalle, un vecchio diario, la voce spezzata che sa diventare musica, e una poesia. Una sottile affinità, e forse un pizzico di follia, le spinge a unirsi per raggiungere insieme Innisfree, un'isoletta al centro di un lago nella lontana Irlanda, il posto in cui «mezzanotte è tutta un luccicare, e il meriggio brilla come di porpora». La diffidenza iniziale si trasforma, lungo il viaggio, in complicità.
I tre incontri con l’autore verteranno su argomenti diversi e sulla lettura in generale, nella maniera più libera possibile.

SMS Refrancore: Presentazione della scuola e delle attività

SMS REFRANCORE - Incontro con l'attore: Andrea Bosca

Perché fare teatro? Molti, in vita, diedero una risposta a questo interrogativo umano, quasi retorico. Si fa teatro perché, innanzitutto, il teatro fa crescere, fa sviluppare, in se stessi, il senso di socialità, di criticità e fa scoprire talenti, innalzando il grado di autostima e di ingegno personali. Si fa teatro, infine, perché l'uomo non è numeri, non è macchina, non è metallo, non è porte chiuse; ma è orizzonti, cieli blu, mari senza troppe spiagge limitanti e voli di gabbiani verso l'alto. Carlo Goldoni non a caso diceva: "Il mondo è un bel libro, ma poco serve a chi non lo sa leggere."
In questo periodo così particolare abbiamo pensato di regalare qualcosa di diverso e di originale ai nostri allievi, organizzando un incontro con Andrea Bosca, grande attore di cinema e di teatro, persona estremamente speciale, dotata di una grande sensibilità. Proprio il 2 dicembre, gli alunni della scuola Maggiora Vergano potranno godere di una giornata eccezionale, dove il faro guida verrà dall'esperienza, dalla passione e dalla sensibilità di un grande artista. La giornata nasce proprio dalla volontà di coltivare il seme della fantasia grazie al verbo del teatro, da sempre linguaggio oltre i confini. Andrea si è mostrato subito disponibile ed ha accolto la nostra proposta, ritagliando un po' del suo tempo per noi.


SMS REFRANCORE - LIBRIAMOCI: incontro con Daniele Fasan

Come influisce il cambiamento del pianeta Terra nel nostro quotidiano?

Martedì 17 novembre la classe III ne ha discusso con il dott. Daniele Fasan. Medico, ex studente dell’Università di Padova, ha collaborato alla realizzazione del libro Planet book. Il libro vuole sensibilizzare il lettore sui temi del cambiamento del pianeta Terra, partendo dal cambiamento climatico e analizzandone le conseguenze economiche, sociali, culturali. La discussione di queste tematiche è fatta attraverso le immagini, più o meno famose, insieme alle quali è proposto un commento,scritto da studenti universitari. Il libro è diviso in cinque sezioni: aria, acqua, terra e fuoco che richiamano i quattro elementi fondamentali, più un quinto elemento: l’uomo. A partire dalla visione di alcune immagini, i ragazzi sono stati coinvolti nel commento delle stesse, a prescindere da quello scritto nel libro, chiedendo quale fosse il loro parere e quali fossero le loro impressioni. Insieme ai ragazzi si è discusso di determinate tematiche, quali ad esempio la desertificazione e l’inquinamento dei mari, si è sottolineato come tematiche che possano apparire lontane da noi in realtà ci riguardano da vicino. I ragazzi hanno dimostrato ampia partecipazione e interesse agli argomenti trattati; questo può essere un punto di partenza per approfondimenti in aula.

#Io leggo perchè

Un Libro unisce sempreGentili genitori,
anche quest'anno la nostra scuola ha aderito alla settima edizione nazionale di promozione della lettura “#Ioleggoperché ”.  Grazie ad essa gli alunni potranno accrescere le possibilità di immergersi nel mondo della fantasia e dell’immaginazione e di capire e affrontare le problematiche della realtà attuale.
Da sabato 21 a domenica 29 novembre 2020, i genitori (ma non solo), potranno recarsi nelle librerie gemellate con la nostra scuola:

GOGGIA DI DOANO SAS    - C.SO ALFIERI 299 - ASTI   
LIBRERIA KARTOMANIA    - CORSO ALLA VITTORIA 59 - ASTI
LIBRERIA ALBERI D'ACQUA    - VIA ROSSINI 1 - ASTI
LIBRERIA IL PELLICANO    - CORSO ALFIERI, 338 - ASTI

 Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri ad una donazione degli stessi alla Scuola. Per agevolare le donazioni e garantire la meccanica dell’iniziativa, in quest’ anno particolare, caratterizzato dall’emergenza Covid-19, le Librerie dispongono anche di modalità di acquisto a distanza, tramite bonifico e carta di credito, così da evitare situazioni di assembramento nei punti vendita dal 21 al 29 novembre, quando tutti i cittadini potranno acquistare i libri da donare alla nostra scuola.
Il Progetto non si limita però a ciò, perché, fin dall’inizio dell’anno scolastico, i docenti si sono attivati per stimolare gli alunni a leggere, cercando di infondere loro il piacere della lettura, attraverso la conoscenza di vari tipi di testo e incontri online con gli autori.
Tutti possiamo far parte di questo progetto, acquistando un libro, perché “regalare un libro a qualcuno è come regalare un viaggio meraviglioso!”.

Libriamoci 2020

LIbriamociAnche quest’anno i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Maggiora Vergano partecipano a Libriamoci, il progetto nazionale che promuove l’attività di lettura in tutte le scuole dal 16 al 21 novembre.
L’iniziativa, giunta alla sua settima edizione, è stata sposata dalla nostra scuola fin dal suo esordio ed è proseguita, negli anni, con attività diverse, condotte però nello stesso spirito iniziale: valorizzare l’oggetto-libro, dando vita alle storie che contiene attraverso la lettura ad alta voce.
Leggere ad alta voce è un’esperienza magica e antica. Il gesto risveglia un’emozione sia in chi parla che in chi ascolta, forse perché fa pensare all’infanzia: l’infanzia di ciascuno di noi (chi non ha avuto, da piccolo, un adulto che leggesse per lui?), ma anche l’infanzia storica dell’umanità (cos’altro erano gli aedi se non antichissimi lettori di storie, le storie millenarie che passavano di bocca in bocca, incise nelle pagine della mente?). Abbiamo voluto rinnovare quel gesto, riassaporare la magia che esso porta con sé.
Quest’anno, per farlo abbiamo mescolato le carte e usato le classi “virtuali”: gli studenti, nella settimana convenuta, incontreranno autori e lettori online, tramite la piattaforma Google Meet.

La IA e la IB potranno conoscere Manuela Ottaviani, autrice Manni Editori che presenta “L’ultima Pizia”, l’ultimo giorno del Santuario di Delfi, nel 393 d.C., raccontato dalla sua Pizia, che dopo la chiusura torna ad essere semplicemente Filomela, donna del popolo. Nel racconto della profetessa, che per anni ha dato voce ad Apollo interpretandone gli oracoli, emerge la tristezza per la grandezza di un passato classico ormai distrutto dall’affermarsi del cristianesimo. Un romanzo storico che è un viaggio nell'antichità, nei suoi luoghi, nei suoi costumi, nella storia delle idee.
La IIA incontrerà,  il 18 novembre 2020, Paolo  Maria Veronica,  che leggerà il Gatto nero di Edgar Allan Poe.
La IIIA e la IIIB affronteranno invece un percorso sull’emergenza climatica con Daniele Fasan, che illustrerà il testo "Planet Book", edito da Contrasto. Il libro raccoglie una selezione di 200 fotografie d’autore sul tema della crisi ambientale in corso, per stimolare un coinvolgimento consapevole sul tema del benessere del nostro pianeta.

SMS REFRANCORE - Al parco di Rocchetta Tanaro

Giovedì 20 febbraio, la classe IIA della scuola secondaria di primo grado Maggiora Vergano di Refrancore, accompagnata dalle insegnanti Casavecchia e Ponzone, si è recata in visita al Parco Naturale di Rocchetta Tanaro, per svolgere un’attività di “Educazione all’avventura e survival”, con l’esperto Davide Bologna, dell’Associazione Pachamama Outdoor. Dopo una spiegazione di gruppo sull’esperienza che avrebbero vissuto e alcune informazioni pratiche, i ragazzi hanno iniziato il loro viaggio alla scoperta della natura e dei suoi tesori. L’avventura è diventata il vettore per conoscere il bosco usando il tatto, l’olfatto, la vista e l’udito; si sono inoltre dedicati alla costruzione di capanne e ripari per sviluppare competenze collaborative, all’accensione del fuoco e alla depurazione dell’acqua per imparare a gestire le proprie necessità, ad affrontare l’incognita per imparare a contare sulle proprie capacità e sull’adattamento alla natura. Hanno imparato a collaborare con il gruppo per la gestione delle attività e tutti si sono messi in gioco, molto attivamente; sono anche riusciti ad apprezzare il silenzio, per ascoltare il suono della natura e dei suoi animali e meravigliarsi di tanta bellezza e armonia. È stata un’esperienza molto edificante e sicuramente in grado di far apprezzare la semplicità e la bellezza della natura che ci circonda, troppo spesso sottovalutata e non vissuta pienamente.





SMS REFRANCORE - IL GEMELLAGGIO COMPIE 10 ANNI: LE SCUOLE MEDIE E I COMUNI DI REFRANCORE E ROCCHETTA TANARO HANNO ACCOLTO I “GEMELLI” FRANCESI DI MENTON

Nuovo capitolo del gemellaggio con il Collège “Vento” di Menton, un progetto ormai decennale che attraverso le varie tappe ha già coinvolto centinaia di allievi e di famiglie e che per il settimo anno, dopo alcune edizioni a Refrancore, si è esteso anche a Rocchetta Tanaro.

Dopo la permanenza dei nostri allievi a Menton nel mese di aprile, il percorso di accoglienza in Italia dei "gemelli" è iniziato il 20 maggio con il benvenuto corale da parte degli allievi, dei docenti, delle famiglie ospitanti, del Dirigente Ferruccio Accornero, dei Sindaci e dei Responsabili dei Servizi dei due Comuni presso i rispettivi plessi scolastici.

Nel primo pomeriggio, attività ludico-sportiva nella palestra di Refrancore, a cura del Prof. Roberto.

Per il secondo giorno è stata proposta la visita al centro storico di Asti e del Museo dell’Immaginario di Antonio Catalano, con un "jeu de piste" alla ricerca delle torri astigiane.

Il terzo giorno, visita della Reggia di Venaria Reale e dei suoi meravigliosi giardini.

La quarta giornata è stata vissuta nei due Comuni: gli allievi ospitati dalle famiglie di Refrancore sono stati accolti da Marta Tessitore presso la sua azienda agricola “Cascina La Gioia”, con una visita guidata dei frutteti, del laboratorio…e una ricca colazione realizzata con i prodotti dell’azienda. I “gemelli” degli alunni di Rocchetta Tanaro hanno assistito allo spettacolo teatrale realizzato dai compagni di I, quindi hanno partecipato a un'interessantissima visita guidata dell’azienda "Il Panaté" di Mario Fongo, (che produce, tra l'altro, le famosissime "lingue di suocera”) e della casa vitivinicola "Bologna".

Il venerdì, bellissima giornata presso l'Azienda "Durando" e l'Agriturismo "Terra d'origine" di Portacomaro", con suggestivo percorso guidato tra vigneti e noccioleti, degustazione di un delizioso gelato alla nocciola e pic-nic finale nell’area attrezzata immersa nella natura.

Nelle scorse edizioni, le attività si concludevano il venerdì pomeriggio, con i saluti finali e la partenza dei gemelli: la decima edizione doveva riservare un momento speciale…e per questo si è deciso, sia nella fase francese che in quella italiana, di prolungare di un giorno la permanenza e dare spazio ai festeggiamenti.

La giornata di sabato è stata, quindi, vissuta all’insegna della festa: nella mattinata anche i gemelli hanno partecipato alla “Festa della Scienza”, iniziativa che coinvolge alunni di tutta la provincia, con esperimenti, convegni, importanti ospiti. A fine mattinata è arrivato il pullman da Menton con le famiglie francesi e le autorità scolastiche del Collège “Vento”: si è potuto dare il via alla festa per i 10 anni di gemellaggio con il Sindaco di Refrancore Mario Mortara (sindaco che ha seguito e appoggiato con affetto il progetto per i dieci anni) al suo ultimo giorno di attività, l’Assessore di Rocchetta Tanaro, i Dirigenti scolastici, le famiglie, gli insegnanti, le Responsabili dei due plessi avvicendatesi in questi dieci anni, gli alunni delle varie edizioni,…con esibizioni in italiano e in francese, discorsi, scambi di doni e un ricco buffet, presso le accoglienti Cantine Goggiano di Refrancore, che fin dalla prima edizione partecipano con disponibilità e affetto al progetto.

Al termine della festa, il congedo dai gemelli, sicuramente non definitivo, visto che molte famiglie stanno organizzando nuovi incontri per i mesi estivi.

Anche in questa edizione, tutto il personale della scuola, gli abitanti e le famiglie ospitanti dei paesi coinvolti hanno saputo creare un meraviglioso clima di accoglienza, di calore, di affetto che, secondo gli insegnanti organizzatori, (M.me Stella, M.me Bornand, M. Pellini,  la Prof.ssa Ponzone e la Prof.ssa Viglione ) ha dimostrato ancora una volta la validità di questa esperienza culturale, linguistica ma soprattutto profondamente umana. 

Dopo queste intense settimane di attività e di amicizia, senza perder tempo, si pensa al futuro del progetto, con nuove proposte e tante novità!

A ricordo dell’evento, dopo i lavori di ristrutturazione della scuola di Refrancore, verrà affissa alla parete sud una meridiana in ceramica smaltata realizzata dagli alunni a Mentone: contemporaneamente, un’altra meridiana “gemella” (sempre realizzata dagli alunni) ornerà la parete sud del Collège “Vento”: due segni legati tra loro, per scandire il tempo di un’amicizia che durerà per sempre.

Il progetto è realizzato in collaborazione con i Comuni di Refrancore e Rocchetta Tanaro e con la Comunità Collinare Via Fulvia.


SMS REFRANCORE - TANTE ATTIVITA' DEDICATE AI PICCOLI FRANCOFONI DELLE CLASSI SECONDE, PER VIVERE LA LINGUA FRANCESE: “Français à la carte”

Anche quest'anno gli alunni delle classi II della scuola secondaria di I grado di Refrancore hanno affrontato un'immersione totale nella lingua francese, grazie al progetto pomeridiano "Français à la carte": incontri con madrelingua in classe sull’apprendimento della lingua attraverso il canto e il ritmo, giochi di ruolo, attività ludico-creative, un pomeriggio presso l'Alliance Française di Torino... tanti stimoli per mettere a frutto e moltiplicare col divertimento, la curiosità e l'esperienza diretta le conoscenze acquisite durante le ore settimanali curriculari (ahimè, solo due!). Poi, tra aprile e maggio, per alcuni di loro il tradizionale gemellaggio con il collège "Vento" di Menton, con una fase in Francia presso famiglie ospitanti e una fase di accoglienza dei corrispondenti in Italia; infine, per i più coraggiosi, l'esame di certificazione DELF presso la sede dell'Alliance Française di Torino. Sono ben 9 i temerari che hanno affrontato la prova... in ogni caso, per tutti, una bella esperienza culturale e umana. E' proprio il caso di dirlo: comunque vada, sarà un successo!






SMS REFRANCORE - Premiazione al concorso "Inventa un mito" - terzo posto

"La tendenza al mito è innata negli uomini. È la protesta romantica contro la banalità della vita quotidiana"...
Così decantava il celebre scrittore britannico William Somerset Maugham nella sua cupa e pessimistica visione del mondo e della realtà.
L'uomo, sin da che se ne abbia memoria, ha sempre cercato di interpretare la vita con miti e leggende, per cercare di dare un senso più profondo e fantastico a quella che sembrerebbe in alternativa una vita banale.
La sfida lanciata agli studenti della scuola media "Maggiora Vergano" di Refrancore con il concorso "Inventa un mito", indetto dal Liceo Classico "Vittorio Alfieri" di Asti, ha avuto tale intento: attingere alla propria fantasia e ai propri desideri per creare un racconto originale sulle origini di quell'elemento così imprescindibile per noi qual è il fuoco.
Ancora una volta, i ragazzi hanno creato opere uniche e originali, sia racconti scritti sia disegni realizzati con varie tecniche pittoriche.
La scuola media di Refrancore può annoverare un altro premio per questo concorso, il terzo posto, vinto dallo studente Nicolò Cataldo della classe IIB, le cui abilità espressive e narrative hanno dato vita a un piccolo grande racconto sul mito del fuoco.
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo il giorno 28 maggio presso il suddetto liceo, con gioia dello studente e dei suoi compagni e docenti, felici di aver condiviso un altro traguardo nel corrente anno scolastico.




SMS REFRANCORE - PARTITA DEL CUORE

Vincere è importante… Ancora di più è partecipare con la speranza nel cuore e i sogni nella propria testa. La speranza di poter contribuire, con un momento spensierato e divertente, a sviluppare una solidarietà sempre più forte e radicata in ciascuno di noi nei confronti di chi ci circonda, e a sottostare sempre di meno alle “mille pressanti incombenze quotidiane” che non consentono di assaporare il senso vero della vita.

La partecipazione degli alunni delle classi IA e IIB della scuola media “Maggiora Vergano” di Refrancore al concorso “Un cuore rap” (indetto dalla Regione Piemonte in occasione dell’annuale Partita del Cuore, per sensibilizzare le giovani generazioni a sostenere la ricerca medica) ha visto i ragazzi impegnati nel creare canzoni dedite alla solidarietà e alla promozione di uno stile di vita sano.

Divisi in cinque gruppi, i giovani studenti hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa loro proposta, dando libero sfogo alla loro creatività nella creazione di un testo musicale che rispecchiasse i canoni stabiliti dal concorso.

Lo studente Nicolò Cataldo, della classe IIB, ha colto in pieno la finalità della Partita del Cuore, evidenziando come sia sempre più importante riscoprire i valori dell’altruismo, della generosità e dell’amicizia, mettendo da parte egoismo, indifferenza e pigrizia.

Tali valori hanno portato il nostro studente a vincere il concorso per la categoria “scuole superiori di primo grado” e ad esibirsi con la sua canzone presso l’Allianz Stadium di Torino poco prima dell’inizio della Partita del Cuore il 27 maggio. Esibizione resa ancora più emozionante dal sostegno della sua famiglia e della sua scuola, che ha partecipato alla partita in quanto scuola vincitrice.